Tensivamente

TensivamentePuntoSport: sorprese e risultati differenti Featured

Rate this item
(0 votes)
Questo fine settimana ci ha offerto sicuramente un bello spettacolo con risultati diversi per le squadre gelesi nei vari ambiti sportivi.

In casa Macchitella Gela arriva un punto dall'incontro, di sabato 24, con il Ragusa che ha un significato particolare. I biancorossi rientrano in vetta alla zona play out anche se a pari punti, 19, con Città di Catania e Sporting Priolo. Il pareggio per 1-1, sebbene non sia il miglior risultato possibile vista la bella prestazione sostenuta da capitan Giovanni Cinici e compagni, risulta comunque importante considerando che l'avversaria Ragusa è una delle squadre più attrezzate del campionato, che ha messo in campo una delle migliori performance viste in questa Promozione al Vincenzo Presti.
In campo le due formazioni, iblea e gelese, sembrano equivalersi, sebbene proprio nel primo tempo il Macchitella Gela si lasci sfuggire un occasione d'oro con il rigore sbagliato dal bomber Liborio Scudera. La gara per gli aquilotti era già stata influenzata dall'abbandono del campo di Mr Mirko Fausciana per una lussazione alla spalla avvenuta in un contrasto di gioco, è quindi Fabio Comandatore a guidare il team dalla panchina.
Il punteggio rimane bloccato fino al 71' quando Vicari gonfia la rete dietro Incardona. Due minuti dopo arriva il secondo rigore per il Macchitella che battuto in maniera impassibile sempre da Scudera sigla il punteggio finale di 1-1.

L'Atletico Gela conquista la vittoria per 3-0 sul Santa Croce, quarta in classifica. Un successo casalingo importante per i giallorossi che restano al diretto inseguimento della capolista Sicula Leonzio, vincente in casa sull'Atletico Catania, con un distacco di soli tre punti. 
La difesa della squadra ospite soffre nel primo tempo gli attacchi di Scerra e Pira ma il punteggio resta bloccato. Al 17' è il momento di Annese che para per due volte i tentativi di Leone, sul rigore. Negli ultimi 17 minuti di gioco l'Atletico parte alla carica sul Santa Croce, rimasto in nove dopo le espulsioni di Iurato e Basile nella ripresa, con Brancacci, Fiore e Scerra. Termina la gara e i ragazzi di Simone Pardo festeggiano. L'Atletico resta quindi in attesa dell'occasione per il sorpasso sulla Leonzio, che ha una gara in meno. Intanto nelle prossime giornate l'undici giallorosso osserverà due turni di stop.
Da notare l'assenza dell'attaccante Cristian Carfì che, dopo le dimissioni della settimana scorsa del DS Cammarata, si allontana dalla squadra per motivi personali.

Per il 
Gela calcio un punto dalla trasferta con il Città di Catania. Il team di Mr Brucculeri lascia quindi allontanare di due punti l'Atletico Gela e la Sicula Leonzio. Quest'ultima, nella prossima giornata del campionato di Promozione, avrà l'occasione di aumentare ancora il distacco dalle due gelesi che dovranno riposare. 
I biancazzurri sprecano molto nel primo tempo con Salvo Deoma e Giovanni Bessio. La formazione catanese riesce ad annullare il gioco avversario senza trovare però l'occasione del goal e la gara termina sullo 0-0.
Per il Gela era importante ottenere una vittoria per mantenere la vicinanza con l'Atletico e tentare il sorpasso nella prossima giornata utile, l'8 febbraio contro l'Atletico Catania al Vincenzo Presti, ma nella situazione attuale potrà, in quell'occasione, al massimo raggiungerla.

Sul tema pallacanestro ai gelesi scappa sempre un sorriso in questa stagione. Il 
Basket School Gela, infatti, sta riempiendo di soddisfazioni gli appassionati della propria città collezionando vittorie su vittorie. Il quintetto guidato da Salvatore Bernardo non da spazio a nessuno, ne in casa ne in trasferta, tanto da creare un avvincente agonismo con i vari avversari di turno nel tentativo di far cadere la capolista imbattuta. 
Sabato è toccato al CUS Palermo, squadra determinata che entra in campo sicura di potercela fare. Nel primo quarto gli ospiti sembravano essere sulla strada giusta, ma nel prosieguo dell'incontro i gelesi hanno dimostrato nuovamente il loro valore capovolgendo completamente le sorti della gara, aggiudicandosi anche questa vittoria con il punteggio finale di 76-64.
Coach Bernardo smorza l'entusiasmo sostenendo che da adesso in poi la strada sarà in salita, la chiave per fare bene sta nel rimanere concentrati senza farsi influenzare dagli umori che questa strabiliante scia di successi può creare.

Per il volley vediamo la 
Meic Services Pallavolo Gela tornare a bocca asciutta dalla trasferta con l'Hydra Latina, persa per 3-0. Il gruppo di coach Marano si lascia sfuggire l'occasione di agganciare la prima in classifica Globo Civita Castellana attualmente a 26 punti, contro i 23 della gelese. Tuttavia hanno poco da rimproverarsi gli atleti biancazzurri che chiudono il girone d'andata con 7 vittorie e tre sconfitte, di cui due al quinto set. In casa la Meic Services rimane imbattuta e tra gli atleti spiccano, dalle statistiche pubblicate dalla società: Roberti, il gelese Sandro Caci e Testagrossa per aver messo a segno il maggior numero di punti, rispettivamente 205,146 e 78. A ricezione importanti i contributi di Di Belardino e del libero Lombardo, mentre il maggior numero di aces, 14, in battuta è di De Rosas.
Il prossimo incontro sarà l'8 febbraio in casa con l'Happy Lorelei Potenz.

Nel calcio a 5 abbiamo la sconfitta del 
Cesma Pro Gela e del Futsal Macchitella e la vittoria dello Sporting Soccer Club.

Il Cesma Pro Gela si fa scavalcare dal Mabbonath di Palermo ed entra nella zona play out del campionato di C1, a pari punti con il Real Parco di Altofonte. Il 4-6 arriva in casa con l'United Capaci, che ora rincorre lo Juventus Club Scirea per entrare nei play off.
Una sconfitta che lascia l'amaro in bocca ai ragazzi di Mr Fecondo. Un match combattuto e che ha visto i padroni di casa mancare 7 occasioni colpendo il palo. I goal di Brasile, Caglia, Ciaramella e Marchese non sono bastate a buttare giù il Capaci che insacca le rete sei volte.

Nel campionato di C2 il Futsal Macchitella non conferma l'impresa della scorsa giornata con l'Argyrium subendo un 7-2 in trasferta con l'Ennese, che dopo l'inaspettato pareggio casalingo della formazione d'Agira con l'Atletico Campobello, sale al primo posto in classifica. I ragazzi di Mr Peppe La Rosa partono bene costruendo azioni pericolose, successivamente la gara prende un'altra piega e la squadra di casa inizia a macinare reti. Nel secondo tempo arrivano i goal dei biancorossi Morteo, che aveva già mancato il primo prendendo un palo, e del Capitano Meula, che va a segno per la prima volta in questa stagione, ma serviranno a poco contro la corazzata ennese che dimostra di meritare il titolo di prima classe. I biancorossi sono attualmente in vetta alla zona play out con un solo punto in meno dell'Atletico Campobello

Una bella soddisfazione invece per lo Sporting Soccer Club che riesce a bloccare la terza in classifica GEAR Sport tra le mura di casa per 5-4. 
Grazie anche alla vittoria del S. Giovanni Gemini sulla Madonnina con cui ora è a pari punti, il quintetto di Rocco Ministeri riesce ad accedere alla zona play off con 27 punti, immediatamente sotto il Futsal Mascalucia con 29 punti in classifica. Rimangono 9 giornate al termine della stagione e c'è quindi ancora molto lavoro da fare per mantenere aperta l'opportunita play off.

In Evidenza

Facebook

CookiesAccept

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand
Tensivamente.it é una testata giornalistica registrata al Tribunale di Gela n.1/2013 | Direttore Responsabile - Stefania Pistritto | Editore - The Gela Times S.r.l.s. P.IVA | Tensivamente é un marchio registrato, tutti i diritti sono riservati. Redesigned by Cooco Studio

Login or Register

LOG IN

Register

User Registration
or Cancel
Full Reviw on best bokkmakers by ArtBetting.NET
Read more for Ladbrokes the UK bookmakerLadbrokes UK - full information
The best online bookmaker in the UK read more... William Hill