Tensivamente

Vi presento Kori

Rate this item
(0 votes)
Vi racconterò di quella volta in cui mi fu chiesto di preparare un cocktail speciale per una signora, ospite d’onore di un evento culturale nella mia amata città di Gela. Creare qualcosa su commissione non è mai cosa semplice - all’ispirazione non si comanda - ed è cosa ancor meno semplice quando la creazione esula dai confini delle tue competenze e ti pone davanti le sfide del fantastico mondo del barman. Tuttavia covavo in cuor mio già da parecchio tempo la voglia di esprimere un gustoso sentimento attraverso una bevanda, essendo il sottoscritto tanto un buon assaggiatore di cibo quanto uno stimabile bevitore di nettari.

Colsi dunque al volo la sfida di cimentarmi nell’elaborazione di un cocktail. La consegna della committente era “qualcosa che rappresenti la Sicilia”. E lì non può che scattarti l’orgoglio: amare la propria terra è il primo comandamento di uno chef. E quale frutto può meglio rappresentare la Sicilia del fico d’India? Ero quindi in dovere di trovare una formula che riuscisse a rendere protagonista al palato il frutto della nostra splendida isola, avendo come soli strumenti la memoria ed il gusto.
Serviva qualcosa che potesse allo stesso tempo compensare il sapore fortemente vegetale del fico d’India senza smorzarne la squisita dolcezza ampliando il bouquet di profumi. Pensai subito agli agrumi, altro vanto della Sicilia beddra: limone e mandarino. Per un necessario bilanciamento cercavo qualcosa di amaro: il pompelmo rosa era un'ottima soluzione. Miscelando questi succhi, colmando il flut con del buon spumante dopo aver impreziosito la bevanda con del rum scuro, mi ritrovai tra le mani un nettare dal colore invitante (anche l’occhio vuole la sua parte) e dal profumo gradevole.

Non restava che assaggiare. Dopo altri assaggi e diverse prove per raggiungere la giusta dose di fico, di agrumi e di alcool, la soddisfazione e l’entusiasmo presero il sopravvento, vuoi perché la bottiglia di spumante era finita, vuoi perché era davvero buono.

Per completare il rito mancavano ancora due passaggi fondamentali: la decorazione ed il nome. Crosta di zucchero e ribes, ne ero sicuro! Sapete perché? Perché la nostra Sicilia a volte ti infonde una dolcezza materna, altre ti affascina ed altre ancora ti pone davanti alle asprezze della vita. Proprio come il ribes rosso, bello da vedere ma aspro da mangiare. Finita la romantica ed un filo malinconica riflessione non rimaneva che il nome: Kori, cuore appunto. Era tutto abbastanza ovvio a quel punto. Il motivo della K al posto della C è un’altra storia, che niente ha di romantico…

Ecco, quando nasce un cocktail può succedere tutto questo.

In Evidenza

Facebook

CookiesAccept

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand
Tensivamente.it é una testata giornalistica registrata al Tribunale di Gela n.1/2013 | Direttore Responsabile - Stefania Pistritto | Editore - The Gela Times S.r.l.s. P.IVA | Tensivamente é un marchio registrato, tutti i diritti sono riservati. Redesigned by Cooco Studio

Login or Register

LOG IN

Register

User Registration
or Cancel
Full Reviw on best bokkmakers by ArtBetting.NET
Read more for Ladbrokes the UK bookmakerLadbrokes UK - full information
The best online bookmaker in the UK read more... William Hill