Tensivamente

Isola Capo Rizzuto al tappeto. Il Gela fa festa Featured

Rate this item
(0 votes)
Ancora un Gela dai due volti quello visto al Vincenzo Presti contro un non trascendentale Isola Capo Rizzuto. Finisce 2 a 0 per i padroni di casa, ed a tirare le castagne dal fuoco questa volta ci pensa Giuliano Alma con una strepitosa doppietta ad inizio ripresa. Squadra irriconoscibile nella prima frazione di gara. Tanto possesso palla ma pochissimi tiri nello specchio della porta. Poco gioco ed ancor meno movimento senza palla per gli uomini di mister Romano, che rendono vita facile alla mediocre squadra ospite, giunta al Presti con il chiaro intento di strappare un punto. Ne viene fuori una prima parte di gara da sbadigli che annoia i circa mille spettatori sulle tribune. Di tutt'altro spessore la partita nel secondo tempo, con il Gela bravo a colpire gli avversari subito dopo il riposo, costringendo gli avversari ad aprire le maglie della difesa, fino a quel momento serrate a doppia mandata. 
 
Romano fedele al suo 4-3-3, schiera a sorpresa Moi al centro della difesa assieme a Campanaro, Roccella e Bruno nel ruolo di terzini. Linea mediana affidata al terzetto Cosenza, Cuomo e La Vardera. Solito trio in attacco, vista la perdurante assenza di Gallon, con Dorato al centro, con a supporto Bonanno ed Alma. 
Nei primi 15 minuti succede poco o niente, se si eccettua l'uscita per infortunio del calabrese Basile, sostituito da Mirabelli. 
Al 20' dai venti metri ci prova Bonanno ma il suo tiro viene deviato in angolo da un difensore giallorosso. Al 29' ancora Bonanno, servito da un lancio lungo di Moi, spreca da buona posizione. Tanto per riempire il taccuino degli appunti, segnaliamo pure un calcio di punizione di Bonanno che sorvola la traversa della porta ospite di un buon paio di metri. L'unica vera azione da gol capita sulla testa di Cuomo, sugli sviluppi di un calcio da fermo, che al 45' si vede respingere il pallone, proprio sulla linea di porta,da una parata di puro istinto di Lamberti. 
Solita metamorfosi del Gela che inizia il secondo tempo come meglio non poteva. Strepitoso uno-due di Giuliano Alma che nel giro di quattro minuti realizza una strepitosa doppietta, dopo che mister Romano lo rimette nel ruolo a lui più congeniale, quello di esterno di destra. Al 2' minuto, dopo un'azione tambureggiante dei padroni di casa, infila il portiere Lamberti con un preciso sinistro di controbalzo. Quattro minuti dopo é ancora il fantasista biancoazzurro ad insaccare la rete del 2 a 0 finalizzando al massimo un contropiede micidiale iniziato dal compagno di squadra Bonanno. Tra le due reti del Gela, pericolosissimo il Capo Rizzuto che sfiora il pareggio con un clamoroso autogol di Cuomo, ma Biondi é bravo a respingere il pallone con l'aiuto del montante. Al 22' calabresi ancora pericolosi con Pellizzi, ma anche questa volta Biondi si fa trovare pronto. Al 25' Cosenza duetta con Bonanno, il diagonale di quest'ultimo, però, lambisce il palo alla destra del portiere avversario e finisce fuori. Passano due minuti ed il Gela sfiora ancora una volta il gol, prima con Bonanno che dopo essersi liberato bene in area lascia partire un fendente respinto da Lamberti, sul pallone si avventa come un rapace Alma ma la difesa avversaria riesce a liberare il pallone. Prima del triplice fischio finale c'è ancora il tempo per una bella azione del Gela con un contropiede innescato da Dorato che libera splendidamente Trombino tutto solo davanti Lamberti, ma il giovane attaccante gelese spreca tutto, tirando addosso al portiere avversario. 
Finisce con l'esultanza dell'undici in casacca biancoazzurra che mercoledì renderà visita alla Sancataldese per una delle gare più interessanti del decimo turno di campionato.

Gela: Biondi, Roccella, Bruno, Cuomo (dal 32' s.t. Brugaletta), Moi, Campanaro, La Vardera (dal 15' s.t. Iannizzotto), Cosenza, Dorato, Alma (dal 42' s.t. Cataldi), Bonanno (dal 36' s.t. Trombino)
A disposizione: Cascione, Chidichimo, Raimondi, Tomaino, Marinali
Allenatore: Romano  

Isola Capo Rizzuto: Lamberti, Basile (dal 11' Mirabelli), Cassaro, Gondra, Magliano, Dicuonzo, Sangaré, Cristiano (dal 30' s.t. Cava), Colacchio (dal 42' s.t. Bruno T.), Pellizzi, Calabretta (dal 21' s.t. Berlingeri).
A disposizione: Pullan, Baiata, Assisi, Bruno A., Caterisano, 
Allenatore: Mesiti

Arbitro: Delrio di Reggio Emilia 
 
Marcatori: Alma 2'e 6' del s.t.

In Evidenza

Facebook

CookiesAccept

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand
Tensivamente.it é una testata giornalistica registrata al Tribunale di Gela n.1/2013 | Direttore Responsabile - Stefania Pistritto | Editore - The Gela Times S.r.l.s. P.IVA | Tensivamente é un marchio registrato, tutti i diritti sono riservati. Redesigned by Cooco Studio

Login or Register

LOG IN

Register

User Registration
or Cancel
Full Reviw on best bokkmakers by ArtBetting.NET
Read more for Ladbrokes the UK bookmakerLadbrokes UK - full information
The best online bookmaker in the UK read more... William Hill