Tensivamente

A Gela esultano i grillini, piange Forza Italia, sorride il Pd Featured

Rate this item
(0 votes)
Esulta anche a Gela il Movimento 5 Stelle che conquista un seggio all’Assemblea Regionale Siciliana con Nuccio Di Paola, piange Forza Italia che invece si vede scappare il seggio a tutto favore del Vallone con Michele Mancuso di Milena che alla fine l’ha spuntata su Pino Federico e torna ad esultare il Pd con Peppuccio Arancio, nonostante il disastroso risultato delle urne. A Gela è andata – in qualche modo – secondo i pronostici anche se i delusi non mancano. Ma c’erano solo tre seggi da assegnare per il collegio nisseno e quindi fra gioie e lacrime, ecco che alla fine l’ultima parola è spettata alle urne. La città, lacerata dalla spaccatura fra il sindaco di Gela Domenico Messinese, eletto più di due anni fa, grazie all’appoggio dei grillini, culminata poi con il “divorzio” e il licenziamento di Messinese dal Movimento 5 Stelle, ha dimostrato di nutrire ancora delle simpatie per il Movimento, riservando a Di Paola, al giovane ingegnere gelese e docente precario di informatica di 35 anni, 4.724 preferenze. Piange l’uscente Pino Federico che nonostante sia stato premiato dai suoi elettori con 5.437 voti non è andato altrettanto bene nel resto della Provincia, che invece ha premiato Michele Mancuso, con 6.878 originario di Milena e che proprio mentre Federico era presidente della Provincia, lui ricopriva il ruolo di presidente del consiglio provinciale. Federico, con alle spalle già due legislature, era quasi certo che ce l’avrebbe fatta. Adesso torna a fare, come del resto ha sempre fatto, il medico odontoiatra.
E’ stata dura, come lui stesso ammette su un suo post pubblicato su Facebook e riconfermato per la seconda volta consecutiva al parlamento regionale, per un altro medico prestato alla politica, Giuseppe Arancio, psichiatra che ha conquistato 3993 preferenze. Anche qui si è consumata una spaccatura profonda, che ha lacerato il partito. La frattura, plateale come non mai, senza veli, si è consumata con il capogruppo al consiglio comunale di Gela, Vincenzo Cirignotta, che appoggiava il candidato della lista “Arcipelago Sicilia”, Ennio Di Pietro. Presto all’interno del Pd, dovrebbe arrivare la resa dei conti, perché chi ce l’ha fatta presenterà adesso il conto e sarà sicuramente un conto salato.
Arancio ha seguito il voto, con tutti i suoi sostenitori da casa sua. Poi, alla fine dello spoglio, ecco la foto di tutti, immortalati “felici e contenti” per la fine di una campagna elettorale velenosa e inquietante, segnata negli ultimi giorni da due attentati incendiari che hanno colpito due esponenti del Pd, Enrico Vella, segretario del presidente Crocetta e Alessandra Ascia, presidente del Consiglio Comunale.
Scrive Arancio sul suo profilo Facebook: “E alla fine la buona politica è stata quella a vincere! Grazie a tutti coloro che hanno creduto e sostenuto il progetto che abbiamo proposto nel nostro territorio, nonostante sia stata una campagna elettorale complicata e dai mille volti. Questo é un piccolo traguardo che segna un nuovo percorso da tracciare insieme. Grazie”. Di Paola ha scritto soltanto, dopo aver votato, “ho scelto il futuro”.
 

 

In Evidenza

Facebook

CookiesAccept

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand
Tensivamente.it é una testata giornalistica registrata al Tribunale di Gela n.1/2013 | Direttore Responsabile - Stefania Pistritto | Editore - The Gela Times S.r.l.s. P.IVA | Tensivamente é un marchio registrato, tutti i diritti sono riservati. Redesigned by Cooco Studio

Login or Register

LOG IN

Register

User Registration
or Cancel
Full Reviw on best bokkmakers by ArtBetting.NET
Read more for Ladbrokes the UK bookmakerLadbrokes UK - full information
The best online bookmaker in the UK read more... William Hill