Tensivamente

Eventi

Eventi (602)

Ritornano a Gela i campi internazionali di volontariato conosciuti nel mondo come "workcamps". Giovani che da tutto il mondo si incontrano per realizzare progetti di volontariato per valorizzare la comunità locale. Si pagano il viaggio ed in cambio ricevono dalla città ospitante vitto e alloggio semplici.  Oggi il percorso riprende grazie alla rete di "Cantiere Gela" che è un grande incubatore sociale di progetti e innovazione sociale. Sono diverse le associazioni in rete che animeranno l'esperienza che grazie a Lunaria, organizzazione non governativa  in Italia tra le principali strutture di animazione internazionale -  vedrà Gela nuovamente alla ribalta internazionale giovanile. Coordina il progetto il Centro Studi Micos insieme al  "Gruppo Archeologico Geloi e l'Ecomuseo del Golfo di Gela  in collaborazione con la piccola Casa della Divina Misericordia, la Casa del Volontariato, la scuola media San Francesco ed il Polo Museale  di Gela. A coordinare il campo sarà Giuseppe La Spina che sarà collaborato dallo staff di animazione internazionale composto da Michele Curto, Gero Bongiorno e Mario Bracciaventi. Il campo si svolgerà a Gela dal 3 al 19 luglio ed i 15  volontari internazionali insieme ad alcuni volontari locali saranno impegnati su un sito di rilevanza per la città di Gela: l'acropoli. Dopo il lavoro nel sito archeologico, i volontari incontreranno la comunità locale, vivranno la movida Gelese. Saranno ospitati presso alcune stanze dell'ex convento agostiniano, pranzeranno presso la mensa della zona industriale e ceneranno presso la mensa della Piccola Casa della Divina Misericordia. Il centro storico per due settimane sarà pertanto un centro di promozione internazionale del volontariato giovanile. I quindici giovani tra i 20 ed i 30 anni provengono da Serbia, Grecia, Turchia, Spagna, Taiwan, Russia, Francia.  Ucraina, Germania e Bielorussia. Il campo è realizzato totalmente dalle associazioni senza contributi pubblici. 
 
Published in Eventi
Written by
Read more... 0
Il Club Vela Gela, presieduto dal prof. Luigi Antonio Nastasi, il prossimo mercoledì 5 luglio, alle 20.30, nei locali del lungomare Federico II di Svevia, presenterà, nel corso di una conferenza stampa, la tragedia greca “Dionysus, il Dio nato due volte”, tratta da “Le baccanti” di Euripide, la cui rappresentazione è prevista alle Mura Timoleontee di Caposoprano venerdì 14 luglio alle 19.30. All’incontro di mercoledì, saranno presenti i promotori dell’iniziativa, autorità politiche, militari e religiose. Previsto un collegamento in videoconferenza con il regista-primo attore Daniele Salvo, che finora ha diretto ben 4 tragedie greche per l’Inda (Istituto Nazionale del Dramma Antico) di Siracusa, con attori del calibro di Giorgio Albertazzi, Ugo Pagliai, Paola Gassman.
Per Gela si tratta di un evento unico. Sia perché le tragedie greche ritornano dopo decenni sia perché quella di venerdì 14 luglio è l’unica tappa in Sicilia, fortemente voluta dal regista innamoratosi del sito archeologico.
La manifestazione è promossa dall’associazione culturale “Michele Di Dio” e dalla Pro Loco Gela col patrocinio dalla Regione Siciliana, del Comune di Gela e del Polo Museale.
Published in Eventi
Written by
Read more... 0
Occasione di aggiornamento e confronto con specialisti leader nella chirurgica mini invasiva dell’anca che tratteranno metodiche differenti nel Tisseu Spearing Surgery, sabato 1 Luglio presso il Santa Barbara Hospital. Un incontro che prevede interventi teorici ed interventi chirurgici video trasmessi per discutere tutti gli aspetti di questi approcci.
Questo perché in Italia si impiantano ogni anno più di settantamila protesi d’anca e il raggiungimento di una grande affidabilità degli impianti protesici, unitamente all’aumento dell’aspettative di vita e del livello di attività dei pazienti, ha fatto crescere le aspettative in termini di ripresa funzionale e velocità di recupero post intervento.
Negli ultimi anni, sono state proposte e riviste varie metodiche chirurgiche atte a minimizzare il danno osseo e alle parti molli (muscoli, tendini e capsula articolare) in modo da accelerare il recupero funzionale e al contempo minimizzare il disagio post chirurgico e le possibili complicanze.
Un’imperdibile appuntamento che vedrà per la prima volta in Sicilia chirurghi del calibro del prof. Dante Dallari, direttore del dipartimento di chirurgia ortopedica e ricostruttiva - tecniche innovative dell’Istituto ortopedico Rizzoli di Bologna e il prof. Marco Schiraldi, direttore della divisione di Ortopedia e chirurgia - Centro di riferimento protesico regionale dell’ospedale di Alessandria, coordinati dal padrone di casa Dr. Fabio Bernetti, responsabile del raggruppamento chirurgico e del reparto Ortopedico del Santa Barbara Hospital, struttura che punta a mantenere alto il livello chirurgico sfruttando occasioni di confronto e verifica come queste. Un’imperdibile appuntamento che vedrà per la prima volta in Sicilia chirurghi del calibro del prof. Dante Dallari, direttore del dipartimento di chirurgia ortopedica e ricostruttiva - tecniche innovative dell’Istituto ortopedico Rizzoli di Bologna e il prof. Marco Schiraldi, direttore della divisione di Ortopedia e chirurgia - Centro di riferimento protesico regionale dell’ospedale di Alessandria, coordinati dal padrone di casa Dr. Fabio Bernetti, responsabile del raggruppamento chirurgico e del reparto Ortopedico del Santa Barbara Hospital, struttura che punta a mantenere alto il livello chirurgico sfruttando occasioni di confronto e verifica come queste.
Published in Eventi
Written by
Read more... 0
Apre a Gela Erasmus Hotel. È l'ultima grande scommessa imprenditoriale di una città che vuole dimenticare l'industria per guardare con ottimismo alla vocazione naturale e puntare tutto sul turismo.
Erasmus Hotel, situato in via Gian Maria Volontè, di fronte alla stazione di servizio GbOil, nella nuova zona residenziale di Gela, offre 11 camere eleganti, moderne e funzionali dotate di ogni confort per coccolare agli ospiti e offrire loro un soggiorno comodo in ambienti spaziosi, luminosi e dotati di ampi bagni. l tutto a firma dello studio Eplem di Cauchi, Buccheri e Morello e dall' architetto Andrea Collodoro di Studio DiDeA.
Ogni camera, che porta il nome della città di un continente, è concepita come spazio di attesa per trascorrere un libero soggiorno fuori casa per sentirsi a casa. Da Roma, a Shangai, da New York passando per Sidney l'ospite che sceglierà di soggiornare all'Erasmus Hotel farà un viaggio nel mondo attraverso i suoi colori, i suoi profumi, il suo cibo.
Perché chi dice Erasmus Hotel dice anche Erasmus Restaurant. La struttura alberghiera infatti, oltre a riservare una ricca colazione intercontinentale ai propri ospiti, apre al territorio e a quanti vorranno brindare ad una ricorrenza o anche semplicemente per deliziare il palato con piatti ricchi, moderni, italiani ma anche europei grazie alla giovanissima brigata di Appeteating capeggiata da Salvatore Catania. A disposizione dei clienti anche una ricca carta di vini per solleticare il palato, stuzzicare l'appetito e godere della magnifica panoramica sulla città nei confortevoli ambienti pensati dall'architetto Andrea Collodoro che ne ha disegnato gli interni.
"Si realizza un sogno - dice Salvatore La Rosa, medico e proprietario della struttura -. Erano anni che pensavo di aprire un Hotel. Ed oggi, grazie al sostegno della mia famiglia, dopo anni di lavoro, corono questo traguardo. Erasmus Hotel vuole essere un punto di approdo per quanti cercano relax e ottimo cibo. Il nome che abbiamo scelto - prosegue - non è casuale, ma rimanda chiaramente al grande umanista europeo che si professò contro il dogmatismo e l'intolleranza. Perché possiamo essere non solo abitanti di Gela, ma cittadini del mondo, pronti ad accogliere e ad aprirci all'altro guardando all'integrazione culturale per abbracciare non solo la propria cultura ma condividere usanze e valori ci appartengono".
Il taglio del nastro è programmato per Giovedì 29 Giugno, alle ore 20.
Published in Eventi
Written by
Read more... 0

Si intitola “Invasione d’Amore”, l’evento che si terrà a Gela dal 23 al 25 giugno al campo sportivo Vincenzo Presti. Un tour che sta facendo il giro di mezza Europa. Da mesi alcune chiese evangeliche hanno unito le loro forze verso quest'unico obiettivo: invadere d'amore Gela! Da giorni, molti volontari hanno invaso Gela distribuendo messaggi d’amore. Nella tre giorni, ci saranno musica gospel, messaggi di speranza, intrattenimento per i bambini e tanto altro ancora. L'ingresso è gratuito. L’iniziativa è a cura della Chiesa sulla Roccia con la partecipazione della Concy Event’s. 

Published in Eventi
Written by
Read more... 0
A distanza di tre anni dall’ultimo incontro la scrittrice Cinzia Nazzareno ritorna a Gela, dove presenterà la sua nuova fatica letteraria dal titolo “Lo Scarabocchio”, il nuovo, delicato e perturbante romanzo sull’identità di genere, appena uscito in libreria e già da più parti accolto da lusinghieri giudizi di pubblico e di critica.
Edito da Bonfirraro e creato alla penna, delicata e intimista, della nota scrittrice niscemese, dal libro emerge un determinato spaccato storico e sociale che, non accettando il protagonista - il transgender Genny - ricrea un contesto cieco e bigotto, pervaso da infiniti pregiudizi nei confronti della “diversità”, che sopprime con il biasimo e la critica qualsiasi afflato di libertà.
Nella città di Eschilo l’appuntamento è previsto sabato 24 giugno alle 18.30, alla libreria Mondadori Store di via Marconi: qui la scrittrice sarà accompagnata dall’analisi della docente Graziana Cannadoro con le letture di Lucilla Anzalone. È tramite la loro voce che prenderà vita Olmo, il piccolo borgo siciliano degli anni ’70 in cui è ambientato la maggior parte del romanzo.
È qui, infatti, che vive la famiglia, apparentemente felice, di Filippo Aletta, un ex dongiovanni, adesso attorniato dalla stima sociale dei compaesani e da una ricchezza inestimabile. Soltanto il suo ultimogenito, lo strano e tormentato Gianni, detto “Genny”, gli desta alcune preoccupazioni. Ma il ragazzo vuol sentirsi libero e, al di là delle rigorose logiche familiari, manifesta la sua vera identità che lo vede donna intrappolato in un corpo di un giovane imberbe. Il padre, in preda a una crisi di nervi, lo caccia da casa e gli intima l’immediato trasferimento a Roma. È lì che, ingenuo, spera di incontrare il vero amore…
Per molti, infatti, Genny è soltanto uno “scherzo” della natura, ma quella della Nazzareno, che affronta tutto con delicatezza senza mai calarsi in descrizioni perverse e pruriginose, funge da forte denuncia di un’atmosfera culturale ancora brancatiana, ossessionata dal sesso e dalla virilità da affermare e manifestare a tutti i costi, e prosegue con colpi di scena che sbaragliano anche i protagonisti, fino a giungere a uno struggente finale mozzafiato.
Due, inoltre, le chiavi di lettura del romanzo, visto che l’autrice costruisce “Lo scarabocchio” con una particolare e straordinaria struttura a cornice, che apre, pervade e chiude il racconto e ne rivela il messaggio più profondo, non dimenticando mai l’impatto con l’attualità e invitando senz’altro a riflettere sull’infinita complessità del reale.
Non una semplice storia di trans, quindi… ma un racconto ricco di suspense, forte e struggente in alcuni momenti narrativi, addolcito dallo scavo psicologico nell’animo di un giovane innocente, tant’è che Emanuela Ersilia Abbadessa, una delle più note scrittrici del panorama nazionale, tra le prime ad aver letto il libro in anteprima, ha voluto dedicare un significativo endorsement. “La Nazzareno - ha scritto per la quarta di copertina - racconta con delicatezza un’intera epopea familiare, attraverso la difficoltà di una protagonista in absentia, intima e lieve, che vuole affermare la propria identità sessuale in una Sicilia ancora impreparata al cambiamento”.
Published in Eventi
Written by
Read more... 0
Uno spazio dedicato all’incontro fra famiglie e bambini. Lo spazio, voluto dal Rotary Club, nascerà nei locali della Piccola Casa della Misericordia, voluta da don Lino di Dio. L’inaugurazione è prevista per oggi pomeriggio alle 17. L’iniziativa rientra fra le attività del club service che ha deciso di rivolgere la propria azione verso i bambini in difficoltà economiche ed in particolari situazioni familiari.
Il Rotary Club Gela, presieduto dall’ing. Simone Siciliano, ha dato incarico al segretario Francesco Giudice di realizzare il progetto e di seguirne ogni fase fino al completamento ed entrata in funzione. L’obiettivo è quello di offrire un’opportunità alle famiglie, che vivono particolari circostanze di disagio sociale e di   separazione, di incontrarsi in un luogo accogliente, in uno “Spazio neutro”. All’inaugurazione interverrà – fra gli altri – il vescovo mons. Rosario Gisana.
 
Published in Eventi
Written by
Read more... 0
È stata presentata nel corso di una conferenza stampa, al Comune di Gela, la terza edizione del programma televisivo "Una Voce per la Sicilia" ideato da Emanuele d’Angeli. Quattro puntate vedranno come protagonisti circa 40 cantanti arrivati da ogni angolo dell’isola e sei giudici, Junior Ciscardi, Monica Bevelacqua e Francesco Trainito, per le due puntate di Semifinali mentre Marco Vito, Peppe Arezzo e Ivan Lazzara, giudici della finale, a cui spetterà il compito di giudicare le performance della finalissima, saranno loro a decretare le tre voci siciliane dell'anno, una per ogni categoria:
Junior dai 6 agli 13 anni,
Giovani dai 14 ai 17 anni,
Senior dai 18 anni in su.
"Una Voce per la Sicilia" andrà in onda a partire dalla prossima settimana su varie emittenti televisive regionali.
Published in Eventi
Written by
Read more... 0

“Aiuti alle imprese in fase di investimento”: è il tema che sarà trattato sabato 24 giugno, alle 9.30, nei locali della Pubblimpresa in via Sikani a Gela. Si parlerà delle misure di finanziamento del Po Fesr Sicilia 2014-2020. Per informazioni, contattare lo 0933 822883.

Published in Eventi
Written by
Read more... 0
 C’è grande attesa per la cerimonia di premiazione della Diciassettesima edizione del Concorso Nazionale di Poesia “La Gorgone d’Oro” promosso dal Centro di Cultura e Spiritualità Cristiana “Salvatore Zuppardo” di Gela. Saranno premiati per la Sezione Poesia Inedita Emanuele Aloisi di Zaccanopoli ed Emanuele Insinna di Palermo e per la sezione Libro edito la poetessa greca Zosi Zografidou di Salonicco per il libro “Parole notturne”, pubblicato dal Circolo culturale Menocchio e il poeta Francesco M. T. Tarantino di Mormanno (CS) per il libro “Getsemani o dell’inquietudine” pubblicato da Marco Sava Edizioni. Inoltre verranno premiati Bernardo Panzeca di Palermo (Premio della Cultura “Salvatore Zuppardo”), Mons. Rosario Gisana, Vescovo di Piazza Armerina (Premio speciale “Don Giulio Scuvera), gli attori Alessandra Costanzo e Alessio Vassallo (La Gorgone d’Oro per il Teatro), il condirettore di “I Love Sicilia” Salvo Toscano (La Gorgone d’Oro per il Giornalismo) e il giornalista de “Le Iene” Marco Maisano che riceverà “La Gorgone d’Oro per la Pace.
La manifestazione avrà luogo sabato 17 giugno alle ore 18,30 presso l’ex chiesa di San Giovanni Battista nel cento storico di Gela.
La giuria composta da Don Rino La Delfa, Maria Luisa Tozzi, Lina Orlando, Rita Muscardin, Desirèe Alabiso, Eliana Orlando ed Emanuele Zuppardo per la Sezione A e da Sarah Zappulla Muscarà, Don Rino La Delfa, Aldo Scibona, Andrea Cassisi ed Emanuele Zuppardo per la Sezione B ha anche segnalato alcuni poeti partecipanti al concorso inserendo una loro poesia nell’Antologia poetica “I respiri delle pietre” che sarà presentata durante la manifestazione culturale.
I poeti segnalati sono Giovanni Caso di Siano (SA), Palma Civello di Palermo, Carmelo Consoli di Firenze e Antonio Damiano di Latina (terzi classificati) Giuseppe Aprile di Cuneo, Carla Baroni di Ferrara, Loriana Capecchi di Quarrata (PT), Marisa Provenzano di Catanzaro, Salvatore Domenico Russello di Gela e Angelo Taioli di Voghera al quarto posto. Sono stati inoltre segnalati Massimo Cassarà, Maria Concetta Chiappara, Salvatore Di Dio, Concetta Giudice, Palmira La Cognata, Paolo Lizzio, Rosa Perna, Giuseppe Tuccio e Maria Samà di Gela, Rosaria Carbone e Alessia Anzaldo di Riesi, Maria Pia Arena di Licata, Nello Sciuto di Leonforte (EN) e Carmelo Sessa di Avola (SR), Gaetano Tabbì di Butera e Giuseppe Cusa di Niscemi.

Alla manifestazione culturale diretta da Andrea Cassisi, le poesie dei premiati saranno declamate dalla bravissima Maria Carla Aldisio. 

Published in Eventi
Written by
Read more... 0

In Evidenza

Facebook

CookiesAccept

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand
Tensivamente.it é una testata giornalistica registrata al Tribunale di Gela n.1/2013 | Direttore Responsabile - Stefania Pistritto | Editore - The Gela Times S.r.l.s. P.IVA | Tensivamente é un marchio registrato, tutti i diritti sono riservati. Redesigned by Cooco Studio

Login or Register

LOG IN

Register

User Registration
or Cancel
Full Reviw on best bokkmakers by ArtBetting.NET
Read more for Ladbrokes the UK bookmakerLadbrokes UK - full information
The best online bookmaker in the UK read more... William Hill