Tensivamente

Resta ancora ferma la volontà dei Mendola di mollare la Società biancoazzurra. Il presidente Angelo Mendola, nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta nel pomeriggio al "Vincenzo Presti", ha ribadito con forza la propria posizione, stigmatizzando quanto accaduto ieri tra il fratello Emanuele ed il vicesindaco Simone Siciliano, addebitandolo ai momenti di tensione che si sono accentuati tra proprietà del Gela ed amministrazione. Motivo del contendere la mancata assegnazione della gestione dello stadio, così come, a detta del presidente, era stato promesso questa estate. "Ricordo al vice-sindaco che ci accusa di non essere in grado di onorare la gestione della Società, che lo scorso anno abbiamo salvato il titolo, e quest'anno abbiamo raddoppiato i nostri sforzi rilevando il 100% delle quote. Abbiamo più volte chiesto che venisse onorato l'impegno per la gestione dello stadio che versa in condizioni pietose, ma non abbiamo mai ricevuto risposta, nonostante l'inoltro di numerose PEC. Non chiediamo soldi all'amministrazione, vogliamo soltanto portare avanti serenamente il nostro progetto a lungo termine. Sono profondamente addolorato per quello che è successo ieri, ci sono due versioni contrastanti, tuttavia sono ancora convinto che la verità sarà dimostrata nelle sedi opportune - ha dichiarato il presidente dimissionario Mendola, che ha pure parlato di crediti inesistenti e di un presunto ammanco di 140.000 euro nel bilancio della gestione scorsa, riconducibili ad una presunta sponsorizzazione della Tekra. Dimissioni confermate, quindi, seppure nel corso della conferenza stampa Mendola abbia poi aperto un piccolo spiraglio, aspettando una risposta dal Palazzo di Città entro le prossime 24/48 ore.
Presenti alla conferenza anche il direttore generale del sodalizio biancoazzurro, Croci Caiola ed il consigliere comunale Antonio Torrenti che ha tuonato contro l'amministrazione rea di non aver vigilato sulle cosiddette somme delle royalties versate dall'Eni. A detta del consigliere comunale parte di queste somme sono state dirottate al comune di Troina per finanziare gli ammodernamenti di alcune strutture sportive. Ad ogni modo Torrenti cercherà di fare da mediatore in questa vicenda per riavvicinare le parti in causa. 
Intanto giocatori e staff tecnico, brancolano nel buio. Non sanno ancora se tornare ad allenarsi regolarmente e, soprattutto, se domenica prossima potranno recarsi a Palmi per affrontare la Palmese.
Al termine della conferenza stampa il presidente Mendola ha invitato i presenti a visitare gli spazi del Vincenzo Presti, per constatare visivamente le condizioni precarie in cui versa l'impianto sportivo di via Niscemi.
Published in Sport
Written by
Read more... 0

Non comincia sotto i migliori auspici il battesimo del Basket School Gela nel campionato di serie D. La squadra di Totò Bernardo perde nettamente a Messina contro l'Amatori Basket pagando a caro prezzo le assenze forzate dello squalificato Emanuele Caiola e dell'infortunato Burgio, dopo aver gettato nella mischia un Gaspare Caiola a mezzo servizio, dopo l'infortunio alla mano patito in allenamento. Finisce 86 a 67 per i padroni di casa che dopo un inizio gara equilibrato, imprimono l'accelerazione decisiva nei secondi dieci minuti, quando la squadra neroarancio riesce a distanziare con decisione gli ospiti, andando al riposo lungo con il rassicurante punteggio di 51 a 30. Il distacco tra le due compagini resta pressochè invariato anche nei restanti minuti di gara, nonostante il tentativo dei gelesi di rimontare lo svantaggio. Domenica prossima al PalaCossiga arriva il Grottacalda Piazza Armerina che in casa ha liquidato con un perentorio 90 a 61 il Castanea.


Tabellino:

Amatori Basket Messina – Basket School Gela 86-67 (26-20; 51-30; 77-56)

Amatori Basket Messina: Mondello 13, Pace 15, Paratore, Pistorino 1, Casablanca 4, Currò 13, Restuccia 15, Valitri, Migliorato, Cordaro 10, Coltrato 2, Maggio 13
Allenatore: Maggio 

Basket School Gela: Lo Iacono 3, Martorana, Filetti 15, La Rosa 12, Sanfilippo 29, Ribbrello, Mangiavillano, G. Caiola 8
Allenatore: Bernardo.

Arbitri: Centorrino e Squadrito di Messina

Published in Sport
Written by
Read more... 0
Clara Tasca conquista il titolo di vice-campionessa italiana alla mezza maratona di Agropoli che si è disputata ieri sulla distanza di 21,097 chilometri, chiudendo la sua prova con il tempo di 1h 29' 05". Davvero tanta roba per la giovane podista gelese allenata da Massimo Bianca, che sta vivendo una stagione esaltante in cui ha ottenuto il record siciliano juniores sulla distanza dei 3000 siepi, oltre al bronzo ai campionati italiani di categoria. L'ultima prova dei societari di corsa disputati nella cittadina campana hanno assegnato ben sei maglie tricolore e nella categoria juniores sono state indossate da Mustafà Belghiti che ha vinto la gara riservata agli uomini e ad Azzurra Ilari che sulla linea del traguardo ha preceduto la nostra Clara Tasca con il tempo di 1h 24' 56". Soddisfatta a fine gara la podista gelese tesserata con la Catania 2000 non ha esitato un solo istante a mettersi in posa con la moglie del mitico Mennea per una foto ricordo.
Published in Sport
Written by
Read more... 0
Lascia il segno, e che segno, la presunta lite che nella tarda mattinata di oggi ha visto protagonisti il vice-sindaco Simone Siciliano ed il fratello del presidente del Gela, Emanuele Mendola. Il massimo esponente della prima squadra della città, attraverso il suo ufficio stampa, ha espresso tutta la sua amarezza per l'accaduto, affidando la squadra al Sindaco, dichiarando pubblicamente di mollare la Società. Queste le parole di Angelo Mendola:

"Chiedo scusa se l'avere difeso gli interessi della città e del Gela calcio ha urtato la sensibilità di qualcuno. Quanto successo stamane tra mio fratello e Siciliano è sicuramente frutto delle tensioni che negli ultimi mesi stanno dilaniando il Gela calcio. Per queste ragioni consegno la squadra personalmente nelle mani del sindaco o e del suo vice".

Il Presidente Angelo Mendola

Dimissioni che lasciano amarezza tra i tifosi del Gela che proprio oggi avevano riassaporato il piacere della vittoria, dopo il netto 3 a 1 del Gela ai danni dell'Ebolitana. Ancora una volta a pagare sono sempre gli appassionati del mondo pallonaro, costretti ad ingoiare l'ennesimo boccone amaro.
Published in Sport
Written by
Read more... 0
Il Gela si impone sull'Ebolitana al termine di una partita dai due volti che, ancora una volta, ha visto al formazione biancoazzurra partire con l'handicap di un gol sul groppone. Primo tempo regalato agli avversari, mentre nella seconda parte della gara gli uomini di Pippo Romano si scrollano di dosso tutte le incertezze, mettendo alle corde la squadra campana, legittimando il successo che fino ai primi 45 minuti sembrava pura utopia.
Gela con un inedito completo gialloblu per consentire alla squadra ospite di indossare la propria maglia a strisce biancoazzurre. Ancora problemi in difesa per i padroni di casa che devono rinunciare a Moi, mentre in attacco fiducia al tridente Alma, Dorato e Bonanno, vista l'indisponibilità di Gallon.
Partono bene gli ospiti che dopo un giro d'orologio si portano pericolosamente in avanti con Ciotti che si fa ipnotizzare da Ciotti. Al 9' è Landolfi a rischiare il pasticcio sfiorando l'autogol. Due minuti dopo sono ancora i campani ad andare vicini al gol, con un pericoloso diagonale che pesca tutto solo in area Nigro, che spreca tirando a lato. Al 18' il Gela va sotto. Scalzone all'altezza del dischetto si libera di un incerto Raimondi e lascia partire un fendente che si insacca alle spalle di Biondi. Per la quinta volta consecutiva i biancoazzurri devono rimontare un gol di svantaggio.  Gli ospiti possono raddoppiare immediatamente con Nigro, ma il Gela riesce a salvarsi. Le difficoltà di manovra dei padroni di casa sono piuttosto evidenti, tuttavia provano comunque a riequilibrare le sorti dell'incontro, prima con Cosenza e poi con Dorato. Al 40' mister Romano decide di cambiare La Vardera con Iannizzotto, accentrando Bonanno. Un'idea che nel secondo tempo diventerà determinante, seppure il pareggio arriva allo scadere della prima frazione di gioco. Alma riesce a tenere in campo un pallone che si sta spegnendo sulla linea di fondo e lascia partire un tiro-cross che Cosenza monetizza al massimo proprio sul duplice fischio del direttore di gara. Con le squadre in parità comincia la seconda parte del match. Ebolitana pericolosissima al 6' ancora con Scalzone, il suo tiro si infrange sul palo. Al 16' il Gela riesce a ribaltare lo svantaggio. E' Bonanno a colpire con una splendida semirovesciata, realizzando la sua quinta rete in altrettante partite. Il vantaggio mette le ali ai gelesi che, finalmente, riescono ad ordire un'ottima trama di gioco senza rischiare nulla in difesa. Bonaffini rileva Cosenza ma la sua partita dura appena dieci minuti, costretto ad uscire per una leggera distorsione alla caviglia. Al 30' il Gela fa tris. Bonanno serve un assist al bacio per Dorato nel cuore dell'area avversaria. L'attaccante biancoazzurro non si fa pregare e con un diagonale imparabile scrive a referto il suo nome alla voce: marcatori. 
Il risultato non cambia fino alla fine del match, con la squadra biancoazzurra può finalmente gioire assieme ai suoi tifosi ripartendo di slancio in classifica.


Gela: Biondi, Roccella, A. Bruno, Cuomo, Raimondi, Campanaro, La Vardera (dal 40' Iannizzotto), Cosenza (dal 26' st. Bonaffini, dal 36' Brugaletta), Dorato, Alma, Bonanno (dal 45' st. Cataldi)
A disp.: Cascione, Chidichimo, Trombino.
Allenatore: Romano  
Ebolitana: Viscido, Gagliardo (dal 26' st. Mounard), Tarallo, Nigro (dal 1' st. Pecora), Landolfi, Scognamiglio, Ciotti (dal 26' st. Abbate), Lopetrone (dal 26' st. Todino), Scalzone, De Rosa, Coulibaly (dal 13' st.  Federico)
A disp.: Spicuzza, Gambardella, Serroukh, M.Bruno.
Allenatore: Nastri
 
Arbitro: Bonaldo di Conegliano
 
Marcatori: Scalzone 18', Cosenza 45', Bonanno 17' st., Dorato 31' st.
Published in Sport
Written by
Read more... 0
Bella e convincente prestazione del Futsal Macchitella che conquista la terza vittoria di fila e rimane a punteggio pieno in testa al campionato.
I ragazzi di Mister La Rosa partono subito molto forte ed in pochi minuti portano la partita in loro favore. Il primo tempo si chiude con il risultato di 6-1.
La ripresa inizia sulla falsariga della prima frazione: i biancorossi trovano subito due gol che aumentano il già cospicuo vantaggio. A nulla vale il sussulto di orgoglio del Futsal Concordia che ha trovato di fronte un avversario obiettivamente più forte e molto ben strutturato. Il match finisce 11-4 per i padroni di casa: le reti biancorosse portano le firme di MORTEO (4), CAPIZZELLO (3), CAGLIA.
Published in Sport
Written by
Read more... 0

Parte con il botto il campionato del Gela Futsal che si sbarazza del Queens Club Virtus Favara con un pirotecnico 9 a 1. Fin troppo eloquente il risultato della gara che ha rispecchiato in maniera fedele i valori espressi in campo dalle due formazioni. Risultato in ghiaccio già al termine del primo tempo, chiuso con il risultato di 6 a 0 per le gelesi, in virtù delle doppiette di Tandurella e Gallo e delle reti di Riggio e della giovane Romano.
Nel secondo tempo le rosanero legittimano la propria supremazia, pur senza forzare eccessivamente, con la Tandurella che si conferma cecchino infallibile, infilando il portiere avversario altre tre volte. Alle agrigentine resta soltanto l'effimera soddisfazione del gol della bandiera.
“Era importante partire con il piede giusto - dichiara il Mister Buscemi. - La nostra preparazione atletica era stata interrotta a metà settembre per preparare la gara di Supercoppa e le ragazze non erano al 100% ma siamo scesi in campo con la testa e con il cuore e abbiamo portato a casa i primi 3 punti della stagione. Adesso pensiamo subito al prossimo impegno, di nuovo in casa contro l’ostico Cataldiana”. 

Published in Sport
Written by
Read more... 0

Ad ottobre inoltrato prende il via il campionato di pallacanestro di serie D, che vede ai nastri di partenza due squadre blasonate come il Basket School Gela e l'Amatori Messina. Due compagini che, qualche anno, fa si sono date battaglia nella più prestigiosa serie C e che domani si affronteranno sul parquet del PalaTracuzzi a partire dalle 18:00.
Qualche problema di formazione per la squadra gelese, costretta a rinunciare all'apporto dello squalificato Emanuele Caiola, così come di Burgio ancora convalescente dopo l'intervento subito al piede, seguito dalle cure del dott. Bernetti.
Da valutare le condizione di Gaspare Caiola che in allenamento ha accusato un problema al pollice. Comunque fiducioso coach Bernardo impaziente di iniziare la nuova stagione: "La squadra ha fatto un gran lavoro in pre-season. I ragazzi sono stati encomiabili per dedizione e spirito di sacrificio e alla lunga il lavoro pagherà.
Sono contento del grande apporto di esperienza portato in dote da La Rosa e Filetti. Tutto questo, abbinato alla esuberanza atletica dei fratelli Caiola e Sanfilippo, alla saggezza di Lo Iacono ed all'entusiasmo dei giovanotti del settore giovanile, ci permetterà nel breve volgere di qualche partita, di mostrare il nostro vero valore".
I padroni di casa dell'Amatori Messina, guidati da coach Mario Maggio, stanno vivendo un momento di transizione. Così come lo scorso anno la società neroarancio cercherà di valorizzare i giovani del vivaio che cresceranno con i consigli dei più esperti come il capitano Restuccia, Pastorino e Valitri.
Due squadre, quindi, pronte a testare le proprie capacità all'alba di un torneo che promette scintille, nella speranza, soprattutto in casa gelese, di riportare l'entusiasmo tra i numerosi appassionati del pallone a spicchi, desiderosi di  vedere all'opera il Basket School Gela. 

Published in Sport
Written by
Read more... 0
Solo una riunione interlocutoria quella di ieri sera al Comune di Gela, che inizialmente doveva vedere il confronto tra il sindaco Domenico Messinese e l'assessore Rocco D'Arma da una parte e il presidente del Gela, Angelo Mendola, dall'altra. Si, perchè la riunione c'è stata, con altri attori. Alla presenza della Commissione Sport e Cultura presieduta da Guido Siracusa e composta da Sara Bonura, Vincenzo Cirignotta, Crocifisso Napolitano e Vincenzo Giudice, è stato il Vice-Presidente del Gela, Fabio Fargetta ad argomentare le ragioni che hanno portato l'attuale Società biancoazzurra a prendere una posizione molto dura nei confronti dell'amministrazione comunale. Il nodo principale è rappresentato dalle somme che sono state destinate per la manutenzione ordinaria del "Vincenzo Presti" che, udite udite, ammontano alla "considerevole" somma di 5.000 euro. Soltanto 5.000 euro per manutenzionare lo stadio principale della città che versa in condizioni precarie e mai interessato da lavori infrastrutturali. "La Commissione ha recepito quanto lamentato dall'avv. Fargetta. Lunedì prossimo convocheremo Sindaco ed Assessore allo Sport per chiedere di inserire nel bilancio del piano triennale delle opere pubbliche un congruo capitolo di spesa che possa servire per sistemare in maniera decisa il vecchio impianto sportivo di Via Niscemi" - queste le parole del presidente della Commissione, Guido Siracusa. 
Promesse che potrebbero anche non servire per placare la proprietà stizzita del Gela, seppure a Fargetta sia sembrato che le parti possano arrivare ad un accordo.
"Appare davvero inverosimile, che dalle compensazioni Eni, ben 450.000 euro siano stati destinati ai lavori infrastrutturali del "Mattei" di Macchitella, senza pensare minimamente alle esigenze dello stadio principale - ha commentato il consigliere comunale Antonio Torrenti, che ha aggiunto - E' assurdo che il bilancio preveda una somma così ridicola per la manutenzione del Presti che è stato dichiarato agibile, ma con una serie lunghissima di prescrizioni da parte del Questore".
I tifosi, chiaramente, spingono per un netto cambio di direzione da parte dell'amministrazione comunale, facendo sentire la propria voce esponendo uno striscione all'ingresso del palazzo di Città:“Solo 5000 euro per il Presti: vergogna”.
Published in Sport
Written by
Read more... 0

Non è passato inosservato il messaggio lanciato dal presidente Angelo Mendola all'amministrazione comunale nel corso della conferenza stampa di venerdì scorso. Il massimo esponente della società biancoazzurra, assieme al vicepresidente Fabio Argetta lamentava il totale disinteresse della macchina amministrativa nei confronti del Gela e nella manutenzione ordinaria dello stadio "Vincenzo Presti". La risposta del Palazzo di Città è arrivata attraverso la Commissione Cultura-Sport-Istruzione che ha programmato un incontro alle 19:30 di questa sera, alla presenza del Sindaco Messinese, l'assessore allo Sport, D'Arma e naturalmente i vertici societari del Gela, rappresentati dal Presidente Angelo Mendola e dal suo vice Fabio Argetta. Un incontro che servirà a smussare alcune incomprensioni e soprattutto a chiarire in che modo il Comune avrà intenzione supportare la maggiore espressione del calcio cittadino.

Published in Sport
Written by
Read more... 0

In Evidenza

Facebook

CookiesAccept

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand
Tensivamente.it é una testata giornalistica registrata al Tribunale di Gela n.1/2013 | Direttore Responsabile - Stefania Pistritto | Editore - The Gela Times S.r.l.s. P.IVA | Tensivamente é un marchio registrato, tutti i diritti sono riservati. Redesigned by Cooco Studio

Login or Register

LOG IN

Register

User Registration
or Cancel
Full Reviw on best bokkmakers by ArtBetting.NET
Read more for Ladbrokes the UK bookmakerLadbrokes UK - full information
The best online bookmaker in the UK read more... William Hill