Tensivamente

Il Basket School sfodera una prestazione maiuscola e mette al tappeto la capolista Adrano, schiacciando gli avversari con un perentorio 80 a 53. Per la verità al palaCossiga non c'è stata partita tra le due squadre. Troppo molle ed impacciata la squadra ospite che non ha saputo reggere all'urto con i padroni di casa, finalmente al completo. Ne è venuta fuori una gara a senso unico, rimasta sui binari dell'equilibrio solo nella prima frazione, con gli attacchi dei due quintetti capaci solo di sparare a salve. Gli uomini di Bernardo escono allo scoperto nel secondo mini tempo, esprimendo una pallacanestro spumeggiante, pungendo gli avversari con contropiedi micidiali. Coach Morelli prova a cambiare difesa, disponendo i suoi a zona, ma i gelesi tirano fuori dal cilindro sei tiri consecutivi da tre punti che mettono KO i catanesi. Ottima la prova di tutta la squadra gelese con ben quattro giocatori in doppia cifra. Biancorossi attesi adesso dalla difficile trasferta di Acireale, ma dopo la prova contro la ormai ex capolista del girone, il Basket School è pronto a dare battaglia chiunque. Grande soddisfazione a fine gara coach Bernardo che tesse parole di lode nei confronti dei suoi ragazzi:"Ogni vittoria è un'iniezione di grandissima fiducia. E' questa partita è stata l'evidente dimostrazione che la domenica si raccoglie quanto fatto durante la settimana. I miei ragazzi ci credono e lo fanno divertendosi, giocando una bella pallacanestro. Sono davvero contento per loro e per la gente che ci viene a vedere. Oggi erano davvero tanti sugli spalti, speriamo di vedere ancora più gente nelle prossime settimane".
Published in Sport
Written by
Read more... 0
Il Gela fa suo il big-match del Presti contro la Nocerina ed entra di prepotenza in zona play-off, facendo fuori una delle più serie pretendenti al trono del girone I di serie D. A mettere al tappeto i molossi ci pensa Tommaso Bonanno, in formato "giustiziere della notte", che con due reti di pregevolissima fattura consegna ai suoi tre punti davvero importanti in ottica campionato.
Ma il successo dei biancoazzurri non porta soltanto la firma decisiva dell'attaccante palermitano. É stata tutta la squadra di mister Romano a girare a meraviglia, che ha sofferto soltanto dopo la rete rossonera che ha dimezzato le distanze, dando nuova linfa all'undici guidato da mister Morgia, che al tramonto della gara  ha provato il vano forcing finale per portare via da Gela almeno un pareggio.
La cronaca della gara è ricca di appunti, con azioni importanti soprattutto di marca gelese. 
Mister Romano schiera un inedito 4-4-2 che tante soddisfazioni ha regalato nel secondo tempo della gara casalinga contro l'Isola Capo Rizzuto, regalando una maglia da titolare a Bonanno, dopo averlo escluso a sorpresa nel match di mercoledì scorso in casa della Sancataldese. Il biondo attaccante palermitano ricambia la fiducia con una prestazione super fin dai primi minuti. Al 15' é proprio lui a dare il "la" alle azioni della squadra di casa servendo un pallone delizioso a Dorato ma la sua conclusione viene respinta agevolmente in calcio d'angolo dal portiere Gomis. Passano appena tre minuti ed arriva la rete del vantaggio. Lo show di Bonanno comincia con una perla balistica su calcio di punizione che si insacca in rete tra lo sconforto degli avversari. Al 27' é ancora Bonanno a pescare Cosenza nel cuore dell'area avversaria, la sua incornata impegna severamente Gomis. Bisogna aspettare mezz'ora per vedere la Nocerina affacciarsi dalle parti di Biondi con Russo, ma il suo tentativo viene stoppato da Campanaro che si oppone con il corpo deviando la sfera in angolo. Al 39' Bonanno ed Alma si destreggiano bene in area, la palla giunge sui piedi di Dorato ma il suo destro finisce alto. La battaglia personale di Bonanno con gli avversari continua al 40' quando appena entrato in area lascia partire un tiro a giro deviato con difficoltà da Gomis. Al 41' Cosenza perde un pallone sanguinoso a metà campo innescando il contropiede rossonero, Moi si deve immolare stendendo al limite dell'area Cavallaro. Sul conseguente calcio di punizione é la barriera a deviare il pallone del numero 10 campano.
Nel secondo tempo Morgia mischia le carte e da un prudente 3-5-2 passa ad un modulo più offensivo. Al 7' dal limite dell'area ci prova il nuovo entrato Di Minico ma il suo tentativo finisce a lato. Al 12' arriva la rete del raddoppio dei padroni di casa. Un passaggio filtrante di Iannizzotto innesca Bonanno, l'attaccante gelese appena entrato in area dal vertice di destra lascia partire un fendente che si insacca alle spalle di Gomis per la gioia dei tifosi biancoazzurri. La reazione dei molossi si fa aspettare, seppure al 22' é Campanaro a sfiorare il clamoroso autogol ma Biondi si fa trovare pronto smanacciando il pallone in corner. Mister Romano decide di coprirsi un po' facendo rifiatare Bonanno che al 28' esce tra gli applausi. Appena un giro di orologio e 
la Nocerina dimezza le distanze. Di Minico serve l'accorrente Russo che dal dischetto spiazza Biondi, con la complicità di Cuomo che devia il pallone nella sua porta. Una rete che ha l'effetto di una sberla per gli ospiti che si svegliano dal torpore che li ha avvolti fino a quel momento, mettendo alle corde il Gela che adesso gioca solo di rimessa. E' proprio da un'azione di alleggerimento che alla mezz'ora parte l'occasione capitata sui piedi di Dorato che ha l'opportunità di ristabilire le distanze ma da troppo angolo al suo diagonale che si spegne sul fondo. 
Al 42' uscita a vuoto di Biondi ma gli avanti molossi non ne approfittano del regalo. Subito dopo, però, il portiere biancoazzurro si riscatta bloccando il pallone sulla linea di porta, dopo un perentorio colpo di testa di Dieme. Passa un minuto e ancora Dieme si rende pericoloso con un diagonale che fa la barba al palo. L'assalto all'arma bianca della Nocerina diventa martellante,  ma il muro eretto dai padroni casa tiene fino al triplice fischio finale. 



 
Gela: Biondi, Roccella, Bruno (dal 39' s.t. Chidichimo), Cuomo, Moi, Campanaro, iannizzotto ( dal 36' s.t. Brugaletta), Cosenza, Dorato, Alma (dal 30' s.t. La Vardera), Bonanno ( dal 28' s.t. Trombino).
A disp.: Cascione, De Luca, Raimondi,  Cataldi, Marinali.
All.: Romano
 
Nocerina: Gomis, Matino (dal 1' s.t. Di Minico), Schettino (dal 15' s.t. Giacinti), Cappola, Manzo, Cecchi (dal 1' s.t. Alvino), Vitolo, Marsilli (dal 36' s.t. Dieme), Russo, Cavallaro, Vanacore.
A disp.: Mennella, Accardo, Ragone, Ferri, Tammaro.
All. Morgia
 
Arbitro: Di Marco di Ciampino
 
Marcatori:  Bonanno 18'  e al 12' s.t., Russo 29' s.t.
 
Note: Circa 1500 spettatori con un centinaio di tifosi ospiti sistemati in gradinata
Published in Sport
Written by
Read more... 0
E' inutile negarlo, la partita di domani al Vincenzo Presti contro la Nocerina rappresenta per il Gela un autentico crocevia della stagione. Una gara che potrebbe consentire alla formazione guidata da mister Romano di scrollarsi di dosso dubbi ed incertezze che hanno accompagnato, fin qui, il percorso della compagine biancoazzurra. Un cammino che non si può dire assolutamente deficitario, ma che non ha ancora esaltato l'umore della tifoseria che continua a dimostrarsi tiepida ne confronti di un team costruito in maniera impeccabile da Martello quale è quello gelese. L'occasione per "scaldare" i cuori dei tifosi biancoazzurri arriva proprio nel match contro un'autentica corazzata del torneo: la Nocerina. Una squadra allenata da un tecnico che per la categoria rappresenta un lusso. Massimo Morgia può vantare diverse panchine eccellenti nel suo curriculum:  Marsala, Palermo, Catanzaro, Foggia, Juve Stabia, Pistoiese e Siena, sono soltanto alcune delle piazze che hanno visto il tecnico romano protagonista. La compagine campana punta senza mezzi termini alla promozione ed è per questo motivo che ha messo ha disposizione del mister uomini del calibro di Gomis, Alvino e Cavallaro. Il tecnico rossonero, che sta preparando la partita a Custonaci, non potrà contare su Dieme, Mennella e Mautone, così come su Cecchi che continua a lavorare a parte. 
Mister Romano può contare su tutti gli uomini a sua disposizione, ma solo all'ultimo deciderà se schierare Bonanno, che deve ancora smaltire qualche acciacco.
La gara avrà inizio alle 14:30 e sarà diretta da Davide Di Marco della sezione di Ciampino.
Published in Sport
Written by
Read more... 0

La quarta giornata del campionato di serie D di pallacanestro ha in serbo un match davvero insidioso per il Basket School. Domenica alle 18:30 al palaCossiga è atteso l'Adrano, formazione di assoluto spessore, in testa al girone, assieme ad Acireale e 93cento Caltanissetta. Tre vittorie in altrettante gare per la squadra adranita che non ha ancora conosciuto l'onta della sconfitta. Coach Bernardo recupera Sanfilippo e Dispinzeri per i quali la loro assenza si è fatta sentire nella gara persa contro Caltanissetta. Adraniti senza lo squalificato Bulla e l'infortunato Ennis, ma ci sarà Marco Pennisi, il miglior realizzatore della formazione allenata da coach Morelli, con i suoi 49 punti.
Una gara che il Basket School deve assolutamente vincere se non vuole vedere aumentare il divario che lo separa dalle tre battistrada, ed è per questo motivo che Bernardo  ha chiesto ai suoi una prova maiuscola.La partita sarà diretta da Fabrizio Brugaletta e Jessica Scalone di Ragusa.

Published in Sport
Written by
Read more... 0
Non sbaglia un colpo il Futsal Macchitella, che anche nel turno infrasettimanale di Ognissanti, riesce a conquistare bottino pieno nella trasferta in terra agrigentina contro il Canicattì. Finisce 10 ad 8 per Caglià e compagni che pensavano di aver chiuso la pratica già al termine del primo tempo, chiuso in vantaggio per 8 a 2, e che invece hanno dovuto fare gli straordinari per ottenere un preziosissimo successo dopo il ritorno dei padroni di casa. 
Alla ripresa degli allenamenti, mister La Rosa avrà sicuramente qualcosa da ridire nei confronti dei suoi, che hanno accusato un vistoso calo di concentrazione che poteva compromettere l'esito dell'incontro.
In classifica i biancorossi continuano ancora a guardare tutti dall'alto, forti dei 18 punti conquistati nelle 6 gare disputate fino ad ora.

Published in Sport
Written by
Read more... 0
Pareggio ad occhiali tra il Gela e la Sancataldese nel derby disputato al Valentino Mazzola. La formazione guidata da mister Romano porta via un punticino che smuove la classifica, ma che tutto sommato non accontenta i gelesi che ai punti avrebbero meritato l'intera posta in palio. Match intenso, a volte fin troppo duro, con il direttore di gara pronto a distribuire cartellini gialli da una parte e dall'altra per tenere in pugno la partita. 
Primo tempo equilibrato, con le due squadre pronte a darsi battaglia su un terreno di gioco scivoloso per via della pioggia caduta prima della gara. L'unica occasione per i biancoazzurri capita sui piedi di Moi che prova ad infilare Serenari con un tiro beffardo. Nel secondo tempo il Gela prende in mano il pallino del gioco e sfiora più volte la rete del vantaggio con Alma, Iannizzotto e soprattutto Cosenza che sprecano l'inverosimile. La Sancataldese, tuttavia, non sta a guardare e ad un quarto d'ora dal termine può recriminare per una traversa colpita da Ficarotta. Negli ultimi minuti di gara le due squadre giocano più a non prenderle che ad offendere, accontentandosi di un salomonico pareggio. 
Le prime della classe viaggiano forte e la classifica si allunga, con il Troina solo in vetta dopo il brillante successo nel big-match contro l'Ercolanese. Domenica al Vincenzo Presti arriverà la Nocerina. A questo punto diventa obbligatorio vincere per non perdere ulteriore terreno sulle battistrada.

Sancataldese: Serenari, Tosto, Fragapane, Calabrese, Di Marco, Zappalà, Bruno C. (33' st Contino), Sciacca (18' Sessa), Ouattara (19' st Alba), Ficarrotta, Sicurella (41' st Raimondi D.).
A disp.: Letizia, Carrozzo, Costanzo, Pignatone, Bello.
All.: Marcenò.

Gela: Biondi, Raimondi F. (41' st Brugaletta), Bruno A. (35' st Chidichimo), Cuomo, Moi, Campanaro, La Vardera, Cosenza, Dorato (48' st Trombino), Alma, Iannizzotto (38' st Cataldi).
A disp.: Cascione, Roccella, Bonanno, Tomaino, Marinali.
All.: Romano.

Arbitro: Costin Spataru di Siena

Published in Sport
Written by
Read more... 0
Si porta a casa il pallone, Gabriele Greco, dopo i quattro gol realizzati nella gara vinta in casa, con il risultato di 5 a 1, dalla Giovanile Gela contro la Nissa, nel campionato regionale Allievi. Quattro reti tutti su punizione per il giovane terzino, classe 2001, della squadra allenata da mister Salvatore Di Stefano che hanno lasciato di stucco non solo gli addetti ai lavori ma anche i tanti spettatori presenti attorno al campo "Enrico Mattei" di Macchitella. Una cosa di certo inconsueta in una gara di calcio, soprattutto per un terzino che potrebbe essere tranquillamente considerata un vero e proprio record. Di certo, però, resta un ricordo indelebile nella mente del giovane calciatore. 
Published in Sport
Written by
Read more... 0
Terza vittoria in altrettante partite disputate per il Gela Futsal che ad Agrigento ottengono un preziosissimo successo , superando di misura le padrone di casa dell'Akrasoccer Agrigento con il risultato di 2 a 1.
Partita iniziata sottotono per le gelesi che risentono del clima surreale dovuto alla scomparsa prematura di Grazia, atleta del comitato UISP di Enna. La giovane ragazza ennese è stata ricordata con tanta commozione  dalle due compagini in campo,  che prima del match hanno osservato un minuto di silenzio.
Man mano che passano i minuti, la sfida si rivela più dura del previsto: il quintetto agrigentino, seppur composto da atlete giovanissime, è ben messo in campo e dà filo da torcere alle gelesi. Solo alla fine del primo tempo Gallo, dopo una percussione sulla fascia sinistra, tira un bolide che incontra Tosto proprio davanti la porta. La palla entra in rete ed è 1-0 per le gelesi. Prima del doppio fischio del direttore di gara ci prova Tandurella a raddoppiare ma il portiere ci mette una pezza. 
Il secondo tempo si gioca sulla falsa riga del primo. Tantissime le occasioni da entrambe le parti ma i portieri fanno benissimo il loro lavoro. Alla metà della seconda frazione di gioco, dopo uno scontro in area, il portiere Rodoti rimane a terra. L’arbitro non fischia, le padrone di casa continuano a giocare e mettono la palla in rete sotto gli occhi Uno ad Uno e tutto da rifare. Rodoti lascia il posto in porta alla nuova tesserata Giulia Giudice, classe 2001, che da qui a fine partita si rende protagonista di più di un intervento decisivo. Si deve attendere meno di un minuto d’orologio per il 2-1: Tosto con un tiro da fuori di potenza ristabilisce il vantaggio. 
Finisce 2-1 per le gelesi che dedicano questa vittoria a Grazia, alla sua famiglia e alla sua squadra.
Published in Sport
Written by
Read more... 0
Ancora un Gela dai due volti quello visto al Vincenzo Presti contro un non trascendentale Isola Capo Rizzuto. Finisce 2 a 0 per i padroni di casa, ed a tirare le castagne dal fuoco questa volta ci pensa Giuliano Alma con una strepitosa doppietta ad inizio ripresa. Squadra irriconoscibile nella prima frazione di gara. Tanto possesso palla ma pochissimi tiri nello specchio della porta. Poco gioco ed ancor meno movimento senza palla per gli uomini di mister Romano, che rendono vita facile alla mediocre squadra ospite, giunta al Presti con il chiaro intento di strappare un punto. Ne viene fuori una prima parte di gara da sbadigli che annoia i circa mille spettatori sulle tribune. Di tutt'altro spessore la partita nel secondo tempo, con il Gela bravo a colpire gli avversari subito dopo il riposo, costringendo gli avversari ad aprire le maglie della difesa, fino a quel momento serrate a doppia mandata. 
 
Romano fedele al suo 4-3-3, schiera a sorpresa Moi al centro della difesa assieme a Campanaro, Roccella e Bruno nel ruolo di terzini. Linea mediana affidata al terzetto Cosenza, Cuomo e La Vardera. Solito trio in attacco, vista la perdurante assenza di Gallon, con Dorato al centro, con a supporto Bonanno ed Alma. 
Nei primi 15 minuti succede poco o niente, se si eccettua l'uscita per infortunio del calabrese Basile, sostituito da Mirabelli. 
Al 20' dai venti metri ci prova Bonanno ma il suo tiro viene deviato in angolo da un difensore giallorosso. Al 29' ancora Bonanno, servito da un lancio lungo di Moi, spreca da buona posizione. Tanto per riempire il taccuino degli appunti, segnaliamo pure un calcio di punizione di Bonanno che sorvola la traversa della porta ospite di un buon paio di metri. L'unica vera azione da gol capita sulla testa di Cuomo, sugli sviluppi di un calcio da fermo, che al 45' si vede respingere il pallone, proprio sulla linea di porta,da una parata di puro istinto di Lamberti. 
Solita metamorfosi del Gela che inizia il secondo tempo come meglio non poteva. Strepitoso uno-due di Giuliano Alma che nel giro di quattro minuti realizza una strepitosa doppietta, dopo che mister Romano lo rimette nel ruolo a lui più congeniale, quello di esterno di destra. Al 2' minuto, dopo un'azione tambureggiante dei padroni di casa, infila il portiere Lamberti con un preciso sinistro di controbalzo. Quattro minuti dopo é ancora il fantasista biancoazzurro ad insaccare la rete del 2 a 0 finalizzando al massimo un contropiede micidiale iniziato dal compagno di squadra Bonanno. Tra le due reti del Gela, pericolosissimo il Capo Rizzuto che sfiora il pareggio con un clamoroso autogol di Cuomo, ma Biondi é bravo a respingere il pallone con l'aiuto del montante. Al 22' calabresi ancora pericolosi con Pellizzi, ma anche questa volta Biondi si fa trovare pronto. Al 25' Cosenza duetta con Bonanno, il diagonale di quest'ultimo, però, lambisce il palo alla destra del portiere avversario e finisce fuori. Passano due minuti ed il Gela sfiora ancora una volta il gol, prima con Bonanno che dopo essersi liberato bene in area lascia partire un fendente respinto da Lamberti, sul pallone si avventa come un rapace Alma ma la difesa avversaria riesce a liberare il pallone. Prima del triplice fischio finale c'è ancora il tempo per una bella azione del Gela con un contropiede innescato da Dorato che libera splendidamente Trombino tutto solo davanti Lamberti, ma il giovane attaccante gelese spreca tutto, tirando addosso al portiere avversario. 
Finisce con l'esultanza dell'undici in casacca biancoazzurra che mercoledì renderà visita alla Sancataldese per una delle gare più interessanti del decimo turno di campionato.

Gela: Biondi, Roccella, Bruno, Cuomo (dal 32' s.t. Brugaletta), Moi, Campanaro, La Vardera (dal 15' s.t. Iannizzotto), Cosenza, Dorato, Alma (dal 42' s.t. Cataldi), Bonanno (dal 36' s.t. Trombino)
A disposizione: Cascione, Chidichimo, Raimondi, Tomaino, Marinali
Allenatore: Romano  

Isola Capo Rizzuto: Lamberti, Basile (dal 11' Mirabelli), Cassaro, Gondra, Magliano, Dicuonzo, Sangaré, Cristiano (dal 30' s.t. Cava), Colacchio (dal 42' s.t. Bruno T.), Pellizzi, Calabretta (dal 21' s.t. Berlingeri).
A disposizione: Pullan, Baiata, Assisi, Bruno A., Caterisano, 
Allenatore: Mesiti

Arbitro: Delrio di Reggio Emilia 
 
Marcatori: Alma 2'e 6' del s.t.
Published in Sport
Written by
Read more... 0
Ancora un successo per il Futsal Macchitella che al PalaCossiga supera agevolmente l'Argyrium con un sonoro 8-2. Partita subito in discesa per i ragazzi di Mister La Rosa che vanno rapidamente in vantaggio e chiudono il primo tempo con un paio di gol di scarto. Nella seconda frazione di gioco, il quintetto gelese, nonostante i diversi cambi effettuati, dilaga mostrando un'ottimo affiatamento di gruppo e grande personalità.
Il Futsal Macchitella, dunque, resta in testa alla classifica conquistando la quinta vittoria su altrettante partite disputate in campionato.
 
Questi i marcatori gelesi: Casano (2), Caglià (2), Guaia (2), Infurna, Castellano.
Published in Sport
Written by
Read more... 0

In Evidenza

Facebook

CookiesAccept

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand
Tensivamente.it é una testata giornalistica registrata al Tribunale di Gela n.1/2013 | Direttore Responsabile - Stefania Pistritto | Editore - The Gela Times S.r.l.s. P.IVA | Tensivamente é un marchio registrato, tutti i diritti sono riservati. Redesigned by Cooco Studio

Login or Register

LOG IN

Register

User Registration
or Cancel
Full Reviw on best bokkmakers by ArtBetting.NET
Read more for Ladbrokes the UK bookmakerLadbrokes UK - full information
The best online bookmaker in the UK read more... William Hill