Tensivamente

Totò Catania

Totò Catania

Website URL:

Rimonta salvezza per il Futsal Macchitella

Published in Sport

Il Futsal Macchitella ribalta il risultato della partita d’andata dei play out persa per 4-2 contro il Santa Maria della Dajna vincendo per 5-1 la partita casalinga e agguantando così la salvezza.

Il mister Giuseppe La Rosa si affida al quintetto “storico” Ascia, La Rosa Francesco (assente nella partita d’andata), Vullo, Infurna, Casano. Fin dalle prime battute si registra un Futsal Macchitella grintoso e motivato che riesce a imporre alla gara i propri ritmi. La prima rete la segna Casano su tapin da pochi passi al 10’ minuto. La Rosa gioca spesso in anticipo mostrandosi in grande forma trascinando i compagni, sfortunato colpisce per ben due volte il palo a portiere battuto. Vullo si fa espellere per somma di ammonizioni ma il Santa Maria non riesce ad approfittare della temporanea superiorità numerica. Il primo tempo termina 1-0.

Nella ripresa i biancorossi dilagano trovando la rete prima con il capitano La Rosa che tira dalla distanza, poi con Casano che sfrutta una respinta corta del portiere, la rete del sorpasso la segna di nuovo La Rosa letteralmente in stato di grazia. Ottima la partita del portiere biancorosso Ascia che chiude la porta in diverse occasioni pericolose lasciandosi superare solo una volta per la rete del 4-1. La firma finale che chiude la partita negli ultimi minuti è quella di Infurna che in uno strepitoso contropiede va a piazzare in diagonale la rete del 5-1.

Una vittoria che vale la salvezza.

Play out: trasferta amara per il Futsal Macchitella

Published in Sport

Partita d’andata da dimenticare per il Futsal Macchitella che perde in casa del Santa Maria della Dajna per 4-2 nei primi 60 minuti dei play out di C2 girone B. Le due squadra si erano incontrate in campionato in situazioni di sostanziale equilibro, 5-5 nella partita d’andata e 3-3 nella partita di ritorno.

I biancorossi sono scesi in campo col quintetto Ascia, Infurna, Vullo, Vella, Casano, pesano le assenze del capitano La Rosa e Morteo. Pessimo avvio di gara per la compagine di mister La Rosa che nei primi 3 minuti concede due reti ai padroni di casa. Il Macchitella reagisce poco dopo con la rete di Vullo che accorcia le distanze di sinistro. Il caldo torrido disturba non poco, i ritmi di gara sono piuttosto compassati. Le due squadre vanno a riposo sul punteggio di 2-1.

Nella ripresa sembra ripetersi il copione, i padroni di casa segnano altre due reti trovando la difesa biancorossa impreparata. Ascia evita la goleada in almeno un paio di occasioni importanti, sfortunato il Macchitella che colpisce una traversa. Nel finale Infurna, il giocatore più prolifico del Futsal Macchitella con 22 reti stagionali, trova la giocata giusta e fa 4-2 lasciando ancora aperta la sfida di ritorno che si disputerà sabato prossimo alle 18.30 presso il Palacossiga.

Sagra del cioccolato a Gela ed è subito polemica. Noi gelesi siamo un po’ così, non ci va mai bene nulla, siamo dei gran criticoni, avremmo la capacità di ridire davvero su tutto. Ma nonostante il successo, l’indiscutibile successo della fiera del cioccolato, molti gelesi hanno ragione di esprimere un parere non favorevole.

Diceva Nietzsche, mica uno qualunque, “inventare nomi nuovi ed inventerete cose nuove” (più o meno suonava così). Partendo da questo paradigma possiamo dire, al di fuori di ogni ragionevole dubbio, che l’evento appena svoltosi in piazza che ha avuto come protagonista il cioccolato è stato un’ottima fiera, ma una pessima sagra.

Ci è stata presentata come una festa del cioccolato, ma ci chiediamo qual è il limite tra sagra e festa? La parola sagra deriva da consacrare. Sul vocabolario troviamo (fonte Treccani) “festa popolare, che si svolge in un paese o in un rione e sim. per celebrare un avvenimento, e soprattutto un raccolto, un prodotto”. Chiaramente un prodotto del territorio. Ecco perché è stata una pessima sagra! Noi la definiremmo una sagra vestita da festa, ma è Carnevale e si sa e tutto si può mascherare....anche una sagra. Ma alla signora sagra del cioccolato che si è voluta vestire da festa vogliamo ricordare che alle feste si fanno gli inviti e che quindi un bell'invito ai nostri maestri cioccolatieri che esistono e sono pure molto bravi ci stava proprio. Non sta bene organizzare una festa a casa di qualcuno che non viene invitato. Se poi la sagra anzichè da festa si è voluta vestire da fiera il discorso cambia perchè possiamo dire che è stata invece un’ottima fiera, ovvero “convegno abituale di venditori e compratori, che si distingue dal mercato per la sua maggior durata e per lo sviluppo che vi ha il commercio all’ingrosso” (treccani docet).

Chi ha criticato la sagra del cioccolato ha dunque ben motivo di lagnarsi. Perché se vengono degli stranieri a casa nostra, ci rifilano i loro prodotti a caro prezzo, con il benestare della nostra amministrazione locale che ha dimenticato persino di invitare le istituzioni locali e i maestri artigiani: sì, noi ci incazziamo.

Chi ci governa dovrebbe conoscere quanto meno la lingua italiana: è stata un’ottima fiera ma, un'ineducata festa (perchè non ha invitato i padroni di casa) e quindi una pessima sagra.

In Evidenza

Facebook

CookiesAccept

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand
Tensivamente.it é una testata giornalistica registrata al Tribunale di Gela n.1/2013 | Direttore Responsabile - Stefania Pistritto | Editore - The Gela Times S.r.l.s. P.IVA | Tensivamente é un marchio registrato, tutti i diritti sono riservati. Redesigned by Cooco Studio

Login or Register

LOG IN

Register

User Registration
or Cancel
Full Reviw on best bokkmakers by ArtBetting.NET
Read more for Ladbrokes the UK bookmakerLadbrokes UK - full information
The best online bookmaker in the UK read more... William Hill