Tensivamente

Redazione

Redazione

Website URL:

Presentato il Calendario Storico dei Carabinieri

Published in Attualitá
Presentato il calendario storico e l’agenda 2018 dei Carabinieri. Il Calendario, divenuto ormai un oggetto di culto, ha raggiunto una tiratura di 1.300.000 copie, di cui quasi 11.000 in altre lingue (inglese, francese, spagnolo, tedesco, arabo e quest’anno anche giapponese, cinese e russo), indice sia dell’affetto di cui gode la Benemerita, sia del valore dei suoi contenuti, che ne fanno un prodotto editoriale apprezzato, ambito e presente nelle abitazioni e nei luoghi di lavoro, a testimonianza del fatto che “in ogni famiglia c’è un Carabiniere”.
 
Nato nel 1928, dopo l’interruzione post-bellica dal 1945 al 1949 il Calendario tornò a vivere nel 1950 e da allora è stato puntuale interprete, con le sue tavole, delle vicende dei Carabinieri e della stessa Storia d’Italia.
La pubblicazione ha una rilevanza particolare per la famiglia dell’Arma, costituendo motivo di coesione attorno a un oggetto semplice eppure significativo, poiché ispirato ai valori nei quali si riconosce ogni carabiniere, da un capo all’altro d’Italia.
 
Il Calendario 2018 è incentrato sul tema “I valori etici e sociali dell’Arma”, una rappresentazione visiva dell’essenza dell’Istituzione che rende omaggio all’attività svolta dall’Arma in Italia ed all’Estero a favore di tanti Paesi e delle loro Forze di Polizia. L’“impegno per l’ambiente”, la “sicurezza personale e sociale”, la “tutela delle categorie deboli”, l’“integrazione multiculturale”, il “valore della tradizione”,  la “libertà di espressione”, la “libertà di riunione”, la “cooperazione internazionale”, la “tutela del patrimonio culturale”, la “tutela dei minori”, l’ “ordinata convivenza civile”, l’“identità culturale”,dodici temi per dodici mesi dell’anno che dodici affermati pittori contemporanei, ognuno proveniente da un’area del mondo dove l’Arma dei Carabinieri è intervenuta oppure ha avviato collaborazioni con le forze locali, hanno espresso e raffigurato.
 
L’Agenda 2018, in un formato moderno e funzionale, ha dedicato il proprio inserto allo Sport nell’Arma ed ai Gruppi Sportivi dell’Istituzione. Sport come espressione dei valori universalmente riconosciuti: rispetto di persone e regole, disciplina, impegno, sacrificio, lealtà, tenacia, correttezza, emulazione, valori che devono essere patrimonio di ogni Carabiniere.
Sarà presentato Giovedì 16 al Liceo Scientifico "E.Vittorini", il libro "Città dei Greci in Sicilia", ultima fatica di Massimo Frasca, esperto di Archeologia Classica, vincitore di una delle borse di Perfezionamento bandite dalla Scuola Archeologica di Atene che gli ha permesso di partecipare allo scavo di Iasos. Attualmente professore associato di Archeologia Classica presso l’Università di Catania, ha diretto numerosi scavi in Sicilia e in Italia meridionale, dal 1987 fa parte della Missione archeologica italiana che opera a Kyme Eolica (Turchia), dove dirige gli scavi sulla Collina Sud. È autore di numerose pubblicazioni scientifiche. Tra i principali temi di ricerca è lo studio della topografia e delle produzioni artigianali delle città greche e delle loro relazioni con le popolazioni indigene.
Il volume che verrà presentato racconta di gruppi di individui provenienti da diverse aree della Grecia (Calcide d'Eubea, Corinto, Megara Nisea, Creta, Rodi) che lasciarono le loro sedi per stabilirsi lungo le coste della Sicilia dando vita a un profondo processo storico, denominato con termine moderno colonizzazione, destinato a lasciare un profondo segno nella storia economica e sociale dell'Isola. I coloni greci scelsero per le loro fondazioni dei siti, in alcuni casi ancora oggi occupati da fiorenti centri abitati come Messina, Catania, Siracusa, Gela e Agrigento, che per la loro ubicazione sul mare, presso dei corsi d'acqua e nelle immediate vicinanze di pianure coltivabili offrivano delle condizioni ideali per lo sviluppo dell'abitato. Nel volume sono raccolte e analizzate le testimonianze letterarie e soprattutto archeologiche relative ad ognuna delle città fondate dai Greci in Sicilia, in un arco temporale che va dalle prime fondazioni, nella seconda metà dell'VIII secolo a.C. alle fondazioni di epoca storica volute dai tiranni siracusani, fino alla Seconda Guerra Punica (fine del III secolo a.C.).
L'appuntamento è previsto per le 17:30. Dialogherà con l'autore Simona Modeo, presidente regionale dell'associazione Sicilia Antica.
Un militare dei carabinieri del Reparto Territoriale di Gela, libero dal servizio, ha inseguito e arrestato un uomo che aveva appena commesso un furto da un automobile in sosta.
L’episodio si è verificato ieri. Il militare era in via Belgio, quando ha visto un uomo in fuga inseguito da una persona che era stata appena derubata. Poco prima infatti, l’uomo che fuggiva, Rocco La Mattina, 37 anni, aveva rubato, da un auto parcheggiata in via Butera un borsello con all’interno documenti, cellulare e portafogli con 300 euro, che erano stati lasciati all’interno dal proprietario, intento a fare compere dal fruttivendolo. Vista la scena, il militare, senza pensarci due volte, si è lanciato all’inseguimento del ladro raggiungendolo a piedi e immobilizzandolo dopo un breve inseguimento. La Mattina, dopo essere stato posto ai domiciliari con l’accusa di furto aggravato, è fuggito. Successivamente è stato nuovamente arrestato per evasione. Ora si trova in carcere. 

In Evidenza

Facebook

CookiesAccept

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand
Tensivamente.it é una testata giornalistica registrata al Tribunale di Gela n.1/2013 | Direttore Responsabile - Stefania Pistritto | Editore - The Gela Times S.r.l.s. P.IVA | Tensivamente é un marchio registrato, tutti i diritti sono riservati. Redesigned by Cooco Studio

Login or Register

LOG IN

Register

User Registration
or Cancel
Full Reviw on best bokkmakers by ArtBetting.NET
Read more for Ladbrokes the UK bookmakerLadbrokes UK - full information
The best online bookmaker in the UK read more... William Hill